fbpx

tour Tag

[prisna-google-website-translator] GIORNO I Una notte buia, in cui solo la Luna fa capolino di tanto in tanto, ci accompagna insieme al pianto di un bambino verso Varsavia, dove stiamo per atterrare e ci attende una nuova avventura in terra polacca. Sono passati quattro lunghissimi anni dal Metamorfosi Tour...

[prisna-google-website-translator] Il brano che ho interpretato nel mese di ottobre per il mio progetto I Play Yours è "Fast Car", uno dei successi di Tracy Chapman. Chi mi conosce, sa come io sia profondamente innamorato di questa canzone, che ritengo perfettamente completa, fatta di un mix di sentimenti...

[prisna-google-website-translator] Italia, Svizzera, Francia ed infine Germania. Queste sono state le nazioni attraversate nel nostro lungo viaggio verso Nord, dove il "Shadows tour" era atteso da tempo. Suonare in questi luoghi è sempre stato magico per la grande accoglienza che ci è stata riservata. Fin dalle primissime...

[prisna-google-website-translator] Con grande passione e coraggio, dopo il buon successo dell’edizione precedente, “Alberto Napolitano Pianoforti” ha deciso di rilanciare con Piano City, manifestazione che sta sempre più prendendo piede in giro per il mondo ed ideata dal pianista tedesco Andreas Kern. Le novità della nuova edizione sono...

[prisna-google-website-translator] Con immenso ritardo rispetto a quando è stato scritto (nel mentre ho avuto seri problemi al sito web, che ho dovuto rifare da capo =) ), a più di un anno di distanza, ecco l'incredibile racconto di Piano City Napoli 2015, scritto a quattro mani...

[prisna-google-website-translator] Eravamo a Maggio del 2013 ed erano le prime date del Metamorfosi Tour. Dopo due concerti al Chiostro della Ghiara e uno a Piano City di Milano, io e Francesco Mantovani tornavamo a suonare al Chiostro, per la prima volta non di weekend. E come sempre, le serate...

[prisna-google-website-translator] Sarebbe lungo e complicato raccontarvi la storia del popolo sahrawi, da anni esule, cacciato dalla propria terra in nome del profitto e degli interessi economici. Questa gente, orgogliosa e fiera, vive nel bel mezzo del deserto algerino, in campi profughi costruiti con tende o argilla, grazie agli aiuti umanitari...