Seguimi su Facebook
Seguimi su Twitter

Recensione House Concert #9

Recensione House Concert #9

Maria Pia Pettolino era presente al nono House Concert che si è tenuto al Chronos Studio il 22 ottobre 2016 e ha scritto questa bella recensione dell’evento.

Sono circa le 20.00 e assieme ad alcuni amici mi accingo ad entrare nella ormai familiare “stanza delle bandiere”, dove tra poco comincerà il tanto atteso House Concert.

Appena entrata rimango piacevolmente sorpresa perchè a fianco del bellissimo pianoforte di Andrea,troneggiano due fantastiche chitarre! Wow!! La serata si annuncia interessante!!! Adoro il suono di questi strumenti!!

Questo di stasera è il 9° House Concert  che si svolge al Chronos Studio e come al solito, i posti sono già quasi tutti occupati.

Ci accomodiamo in un posto strategico… davanti abbiamo il pianoforte e di fianco le chitarre! Poco dopo esserci accomodati, la serata ha inizio e Andrea presenta il primo ospite: il cantautore GIO BRESSANELLI accompagnato da FRANCESCO GUERINI.

Questi due artisti,mi hanno colpito molto, ancora prima di cominciare la loro esibizione. Gio mi ha dato l’impressione di una persona molto solare e piena di entusiasmo mentre Francesco mi ha dato l’idea di una persona molto dolce e riservata. Questa impressione l’ho avuta per tutto il tempo della loro esibizione. Francesco è stato definito da Gio, come colui che con il suo accompagnamento colora e abbellisce le sue canzoni. Le chitarre vibravano di vita e Gio, con la sua voce bella e molto  particolare, ci raccontava storie di vita vera, a volte triste e a volte serena. “Angelina”,” Consuelo” e altre persone ,attraverso la voce di Gio ci hanno raccontato le loro storie. Gio aveva un atteggiamento di chi cerca di catturare con lo sguardo ogni gesto e ogni emozione che potesse trasmettergli qualcosa. Francesco invece stava ripiegato sulla sua chitarra e la faceva vibrare, accompagnandola anche con il suo corpo, quasi a fondersi e a diventare una cosa sola con lei. Stava con gli occhi chiusi, concentrato in ogni singola nota che faceva scaturire. Ho avuto anche la sensazione che Francesco si tenesse un po’ in disparte per lasciare al centro dell’attenzione Gio con le sue parole profonde, la sua musica e il suo sorriso. Ma Gio non ci stava e alla fine di ogni brano si girava verso Francesco e con lo sguardo quasi lo spronava ad alzare la testa e a condividere con lui gli applausi, contento che insieme avevano raccontato qualcosa di importante. Bravi Gio e Francesco, ci avete emozionato con la vostra musica !!!

Poi è arrivata la volta di Andrea e, non me ne vogliano gli altri artisti, ma questo è il mio momento preferito. 

La musica di Andrea mi colpisce e mi emoziona, riesce a trasmettermi sentimenti che arrivano al profondo dell’anima e alcuni brani  mi commuovono. Ormai credo di averli consumati i suoi cd… Andrea ha suonato alcuni suoi brani tra i quali uno dei miei preferiti (e lo ringrazio molto per questa bella sorpresa che ha voluto farmi) che è anche il primo brano che mi ha fatto ascoltare dal vivo a scuola di musica. “Heart and Souls”… questo è uno dei pezzi  che mi commuove assieme a Nuove Sensazioni che è e rimane per me il più bel brano.

La sua esibizione si è svolta in due parti e nel mezzo ci sono stati altri due ospiti dell’House Concert.

Andrea ci ha presentato la soprano CLELIA GRIGNAFFINI, una giovane studentessa che sta preparando una tesi di laurea e che ha come tutor proprio  il nostro pianista! E proprio lui ha accompagnato al pianoforte la bella esibizione di Clelia. Una bella voce, dolce e delicata, ci ha presentato alcuni brani di cui uno a mio parere molto difficile da eseguire. Un brano molto strano e particolare che parlava di arte, di cultura e di architettura di cui purtroppo non conosco il titolo. Questo brano  andava strofa dopo strofa ad aumentare la tonalità. E’ la seconda volta che vedo Andrea accompagnare al pianoforte una voce solista . La prima volta è stato al primo House Concert la sera di Natale di qualche anno fa. Una bellissima serata che ricordo un po con nostalgia perchè è stato proprio il primo seme gettato, la prima tessera di questo bellissimo mosaico che volta per volta si riempie di nuove tessere colorate e preziose. Era una serata molto intima, gli invitati erano quasi tutti parenti di Andrea come se questa cosa che stava nascendo dovesse avere una radice negli affetti più cari. C’erano anche i suoi dolcissimi nonni. Io rimasi molto sorpresa di questo invito perchè  ero quasi una perfetta estranea ma mi sono sentita molto bene in questo clima. Quella sera Andrea ha accompagnato al pianoforte Maria, la sua ragazza, che con una voce flebile ma dolcissima, cantandoci alcuni brani natalizi, ha voluto augurarci (assieme ad Andrea) un Buon Natale. Che bei ricordi… ma torniamo al presente.

La serata è proseguita sempre con l’esibizione di Clelia, che però ha cambiato l’accompagnatore: infatti al pianoforte non c’è più Andrea ma FEDERICO FOLLONI, anche lui un musicista molto bravo e che, se non ho capito male, è il fidanzato di Clelia. Assieme si esibiscono in brani Jazz e questa sera ce ne hanno fatti ascoltare alcuni. Coppia affiatata nella vita e nella musica! Bravi!!   

Poi Andrea ha chiuso la serata presentando i suoi nuovi progetti. Uno di questi è PEDALA PIANO, un’idea che è nata dalla collaborazione di Andrea con Francesco Mantovani e Daniele Leoni. I tre si esibiscono su un pianoforte bicicletta nelle vie dei paesi dove vengono invitati a suonare. Un’idea questa che, pur essendo appena partita, sta avendo grande successo. L’altro progetto è il nuovo album di Andrea in collaborazione con Francesco Camminati (batterista dei GB80) che si intitolerà SHADOWS (OMBRE).

Andrea ci ha fatto sentire in anteprima due brani che saranno in questo nuovo album e mi sono piaciuti molto, soprattutto il primo. Credo che anche questo sarà un buon lavoro e avrà successo.

Ringraziamo quindi Andrea, Gio, Francesco, Clelia, Federico per la bella serata e per averci trasmesso tante emozioni, ma un ringraziamento particolare voglio farlo a Gio per il suo sorriso…        

Maria Pia

Potete guardarvi tutto il concerto con calma di seguito.

Mentre a questo link potete scaricare gratis alcune tracce del concerto:

No Comments

Post A Comment